Privacy in rete: Cyber Lex per la difesa dei cittadini

0
66

La Privacy, soprattutto su internet, non è una cosa da prendere sottogamba. Secondo gli esperti di Cyber Lex infatti, la tutela dei dati personali è divenuta negli ultimi anni di notevole importanza, soprattutto grazie della sovraesposizione delle informazioni sul web. Il rischio che si corre in rete, oltre alla pubblicazione dei dati, è legato soprattutto all’intrinseca capacità di diffusione capillare di questo mezzo, in quanto qualunque dato, una volta immesso sul web, diventa immediatamente fruibile da chiunque e in qualunque parte del mondo.

Insomma, la grande facilità che offre internet, di diffusione di dati e contenuti, può portare anche a conseguenze molto drammatiche. Come ad esempio nei casi di Revenge Porn, dove la vittima (quasi esclusivamente donna), vede ledere la sua privacy e reputazione a causa di contenuti a sfondo sessuale diffusi in rete a sua insaputa da ex compagni o mariti. Questo tipo di reato – figlio di una rete che da questo punto di vista è sempre più fuori controllo – insieme a molti altri atti lesivi dell’immagine e reputazione altrui, oggi può essere contenuto e punito grazie a nuovi ed efficaci strumenti legislativi.

Cosa fare quindi, se si vuole cancellare una notizia da Google che si ritiene sia lesiva della propria Privacy, della propria immagine e reputazione? Cyber Lex sta già occupandosi di casi di questo tipo, e chiarisce come ci si possa avvalere in particolare dell’art. 17 di questo nuovo GDPR (che entrerà in vigore effettivo a partire dal prossimo 25 maggio 2018). Il team di esperti avvocati e tecnici informatici, di cui Cyber Lex si compone, specifica che il cittadino che vuole avvalersi del Diritto all’Oblio sul web, deve però rispondere ad alcuni requisiti.

“Nello specifico – spiegano gli avvocati di Cyber Lex – l’art. 17 permette all’utente di sottoporre una richiesta al titolare del trattamento, ovvero di poter presentare, grazie alla legge privacy, un modulo cancellazione dati personali, affinché i dati lesivi non siano più visibili sul web. In merito al diritto alla protezione dei dati personali e al diritto all’oblio, il titolare del trattamento ha l’obbligo di rimuovere i dati dal web nel caso in cui: ‘i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; i dati personali sono stati trattati illecitamente; i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento; i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione’”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here