Epilatore a luce pulsata: funziona o è tutta una bufala?

0
46

Ogni donna (e in realtà oggi non solo le donne) se potesse esprimere un desiderio inerente la propria bellezza sceglierebbe sicuramente di non avere il problema dei peli superflui. Questi, infatti, sono una vera scocciatura: oltre alla ricrescita che le più sfortunate hanno in più fasi, la rimozione dei peli è talvolta anche dolorosa. A fronte di quanto detto, quindi, è facile capire il grande successo che stanno riscuotendo gli epilatori a luce pulsata.

Questi piccoli elettrodomestici per la bellezza sono oggi una valida alternativa alla ceretta e agli epilatori che, oltre a fare male, danno un risultato a tempo molto determinato e pressoché breve. La domanda che in moltissime donne si fanno è se i peli superflui, grazie agli epilatori a luce pulsata, si eliminino definitivamente davvero o se invece di fatto la peluria torna a crescere normalmente o addirittura più folta.

Depilazione luce pulsata: come funziona e se funziona

La depilazione luce pulsata si fa con un apparecchio portatile che funziona con lo stesso principio della depilazione laser, cioè la foto termolisi selettiva. Sostanzialmente il dispositivo emette una quantità di energia che viene assorbita dal pelo, per la precisione dalla melanina del pelo, che la trasforma in calore. Il calore surriscalda il follicolo e lo brucia, impedendo la ricrescita del pelo.

Tale energia attraversa la pelle e colpisce solo la zona dove la melanina è concentrata, quindi il pelo e la sua radice. È per questo che la pelle resta intatta e non si corre alcun pericolo di bruciarsi. Un miglior risultato, proprio alla luce di questo, si ha su pelli chiare e su peli molto scuri. A differenza del laser, la luce pulsata genera un’energia che viaggia su più lunghezze d’onda e per questo consente un risultato più efficace e ad ampio raggio (rispetto a un laser più preciso e mirato).

Si parla di risultato permanente, anziché di risultato definitivo, perché il procedimento interessa i follicoli attivi, pigmentati, dove quindi sarà bloccata la ricrescita del pelo. Dove, tuttavia, si sviluppano nuovi peli, non si potrà far nulla se non un nuovo passaggio con l’apparecchio a luce pulsata. Il prodotto, quindi, di fatto funziona, benché più lento rispetto agli apparecchi professionali dei centri estetici. Il grande vantaggio però è che i costi sono decisamente inferiori.

La luce pulsata, quello che non osano dirti

La luce pulsata non è un trattamento che si fa senza nemmeno sentirlo e chi dice il contrario, mente. Chi bella vuole apparire, però, un poco deve soffrire: lo dice anche il detto. Il dolore, però, è davvero minimo e comunque molto, molto inferiore rispetto a quello che si avverte con la ceretta. Il fatto di sentire un delicato (questo è sì davvero delicato) riscaldamento della pelle, non fa che dare all’inizio la sensazione di maggiore “dolore”, ma dopo qualche passaggio non ci si fa più caso. In ogni caso è chiaro che più si ha la pelle chiara e più sono scuri i peli, meno pizzichio si avverte. Chi sente più dolore, tuttavia, è chi ha una pelle sensibile o chi fa questo tipo di trattamento su zone particolarmente delicate come il viso o l’inguine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here